Notizie locali
Pubblicità

Video

Il Tirreno sfiora i 30 gradi: "cresce il pericolo per gli uragani"

Si tratta di uno degli effetti delle ondate di calore che si susseguono quasi ininterrottamente da maggio, provocate dall’espansione dell’anticiclone nordafricano

Di Redazione
Pubblicità

Mar Tirreno bollente come i Tropici, con 30 gradi di temperatura massima registrati nel meridione. Si tratta di uno degli effetti delle ondate di calore che si susseguono quasi ininterrottamente da maggio, provocate dall’espansione dell’anticiclone nordafricano.

Anche se a diversi bagnanti può sembrare qualcosa di piacevole, in realtà l'acqua del mare troppo calda non è un segnale positivo per l'ambiente e il pianeta, e si potrebbe includere tra le conseguenze dei cambiamenti climatici in atto. 

"Quella che si sta registrando in questi giorni nelle acque superficiali del Tirreno, con 29 gradi in media e punte di 30 alle isole Eolie - spiega Claudio Tei, meteorologo del Consorzio Lamma-Cnr - è un’anomalia consistente, spiegabile con il fatto che l’alta pressione ha insistito maggiormente sulla parte occidentale del Mediterraneo. Se nel Tirreno i satelliti hanno rilevato 29-30 gradi, in Adriatico e nel Mar Ligure abbiamo temperature solo leggermente più basse, di 27-28 gradi". 
Il clima impazzito, con la continua estrema espansione dell’anticiclone nordafricano verso il Mediterraneo, "ha causato un aumento della temperatura dell’acqua fino a valori bollenti, eccezionali".

Si parla di 5-6 gradi oltre la norma e ricorda che, secondo l''Agenzia Europea dell’Ambiente, "stiamo assistendo a un aumento della temperatura dei mari da più di un secolo". Secondo Lorenzo Tedici, meteorologo de iLMeteo.it, la temperatura dei mari italiani che ha raggiunto punte di 29-30°C è una minaccia per lo sviluppo di uragani, una volta che il bel tempo finirà. "Il calore del mare, infatti - spiega - si trasformerà in energia per lo sviluppo di nubifragi e/o altri fenomeni violenti. Con acque marine ad oltre 26,5°C è più probabile la formazione di Tropical Like Cyclones, piccoli uragani anche sul Mar Mediterraneo".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità