WHATSAPP: 349 88 18 870

Controlli nei locali di Ognina: sequestrati 50 kg di alimenti e semilavorati per pasticceria

Gli alimenti erano stati congelati invece di conservarli secondo le norme vigenti. Una multa di 2000 euro è stata elevata per mancanza di attestati alimentaristi

Continuano i controlli nell’ambito della sicurezza igienico – ambientale effettuati dal personale del Commissariato Borgo Ognina, a salvaguardia della salute e del benessere dei cittadini.

Un servizio a tutela della legalità “a 360 gradi” che vede gli uomini della Polizia di Stato impegnati, oltre che nella “normale” azione di contrasto alla criminalità, anche in quel “sottobosco dell’illegalità” in cui possono imbattersi i cittadini allorquando si trovino a trattare con commercianti, artigiani o professionisti senza scrupoli.

Una strategia fortemente voluta dal Questore Marcello Cardona, grazie alla quale ancora ieri, 23 agosto, con l’ausilio dei tecnici dell’ Asp di Catania - servizio Veterinario e Igiene Pubblica, dei Vigili Urbani dell’Annona e del personale specializzato Enel e con la partecipazione di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine S.O., sono stati controllati 6 esercizi commerciali, identificate 56 persone, contestate 19 sanzioni per violazioni al Codice della Strada, sono stati sequestrati 5 tra motoveicoli e autoveicoli, mentre 2 sono i sequestri amministrativi per mancanza di autorizzazione suolo pubblico.

Le persone denunciate in stato di libertà sono 6 e un sequestro penale è stato effettuato per alimenti mal conservati; 11 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari e 26 veicoli controllati.

Particolare rilievo assume il controllo fatto presso il laboratorio produzione di pasticceria fresca e tavola calda, denominato Mannino Salvatore, situato in via Petrella.

In detta attività sono stati sequestrati di 50 Kg di alimenti e semilavorati di pasticceria per arbitrario congelamento ed interruzione della “catena del freddo”. I titolari sono stati denunciati in stato di libertà ai sensi dell’artt. 515 c.p. e art. 5 lett. B legge 283/62.

È stato, altresì, contestato il mancato aggiornamento delle attrezzature e dei locali e la mancata esibizione di attestati alimentaristi (sanzione amministrativa di euro 2000).

Nell’occorso sono stati anche identificati 8 lavoratori e, atteso che non hanno esibito alcuna documentazione al momento del controllo e visto che 6 hanno dichiarato di essere in prova da pochi giorni, è stato interessato l’ufficio competente dell’Inps per i dovuti accertamenti.

In detta attività, infine, è stata anche accertata la presenza di un sistema di video sorveglianza con telecamere puntate verso i locali incluso anche il laboratorio dove lavorano i dipendenti, il tutto senza l’esposizione dell’apposito cartello informativo e senza il rispetto dei dovuti adempimenti.

Nel pomeriggio, nell’ambito del piano d’azione modello Trinacria, sono stati denunciati diversi soggetti per furto di energia elettrica: uno di essi si trovava agli arresti domiciliari.

Sono stati controllati i chioschi ubicati in piazza Santa Maria di Ognina e piazza Santa Maria della Guardia e, in entrambi i casi, è stata accertata l’occupazione abusiva del suolo pubblico.

Una carrozzeria, infine, è stata sanzionata amministrativamente per la mancanza di un’autorizzazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP