home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

L'evento

FestiWall a Ragusa, 5 artisti per 5 muri

Fino a sabato 30 settembre il terzo evento di arte urbana di Ragusa

Dopo l'anteprima estiva con lo spagnolo Dulk, per una settimana i prospetti di edifici pubblici e privati scelti per l'occasione, si trasformeranno in grandi “tele” in cui gli artisti di street art si sbizzarriranno nelle loro performance. Per l'edizione di quest'anno gli artisti coinvolti saranno l’italiano GUE, il russo Marat Morik, l’austrialiano Guido Van Helten, lo spagnolo Sebas Velasco e il francese Zoer

Zoer FestiWall Ragusa

Il primi segnali dell'opera di Zoer a Ragusa per FestiWall

Ha preso il via domenica scorsa la terza edizione di FestiWall, evento di arte urbana che gode del supporto e del patrocinio del Comune di Ragusa. Per una settimana, fino a sabato 30 settembre, i prospetti di edifici pubblici e privati scelti per l'occasione, si trasformeranno in grandi “tele” in cui gli artisti di street art si sbizzarriranno nelle loro performance. «L'Amministrazione comunale per il terzo anno consecutivo contribuisce alla piena riuscita della manifestazione - afferma il vicesindaco Massimo Iannucci – che è riuscita nell'intento di riqualificare numerosi prospetti che sono divenuti anche motivo di attrazione turistica». FestiWall, torna dunque a Ragusa grazie anche ad una rete di imprese e attività locali che contribuiscono alla costruzione dell’evento che si svilupperà nell'ormai collaudata formula, 5 artisti per 5 muri, unitamente ad un fitto programma di eventi collaterali tra workshop, talk, mostre e live. Le opere che saranno realizzate da artisti di fama internazionale si aggiungeranno ai dieci muri delle passate edizioni che costituiscono delle opere permanenti consegnate alla comunità che hanno contribuito ad attivare un processo di rigenerazione urbana e dato la possibilità ai cittadini di vivere in maniera più emozionale il proprio territorio.

Per l'edizione di quest'anno gli artisti coinvolti saranno l’italiano GUE, il russo Marat Morik, l’austrialiano Guido Van Helten, lo spagnolo Sebas Velasco e il francese Zoer. Gli stessi lavoreranno nella zona spopolata del centro storico della città, in un quartiere che gode di di ampia disponibilità di alloggi non ristrutturati, oggi popolati da famiglie meno abbienti. «L’arte urbana compone una mappa, disegna un nuovo paesaggio, rimette in moto pratiche positive per la cittadinanza - affermano Vincenzo Cascone e Antonio Sortino dell'Associazione Culturale Pandora, ideatori e curatori del progetto -; la collocazione delle opere d’arte all’interno del tessuto urbano del centro storico vuole stimolare il dialogo e il confronto di tutti i residenti, senza alcuna distinzione di sorta, per favorire una rinascita di questo importante quartiere della città».

Festiwall

La mappa degli interventi artistici di FestiWall

L'edizione di quest'anno è stata anticipata da un'anteprima svoltasi lo scorso 5 agosto a Marina di Ragusa, nel cuore della movida estiva ed in particolare in Piazza Torre luogo in cui l’artista spagnolo Dulk, uno dei protagonisti più visionari del panorama della street art internazionale, ha realizzato il murale Lost & Found, lanciando un grido d’allarme sui tragici effetti della corruzione ambientale e le sue inevitabili conseguenze. FestiWall 2017 avrà come suo quartier generale il “City”, struttura che rappresenta un luogo di socializzazione, adiacente all'area a verde della città.

Dulk
Dulk è una delle figure più importanti della scena della Street Art spagnola. Nei suoi lavori ritrae personaggi e eventi tratti dai suoi sogni o legati alla vita quotidiana, mescolando realtà e finzione, con un tocco di surrealismo e una profonda attenzione alla relazione tra uomo e natura. A Ragusa ha realizzato "Lost & Found" durante la preview di FestiWall in Piazza Torre a Marina di Ragusa dal 1 al 7 Agosto. Il martin pescatore è un uccello tipico dei fiumi europei che è costretto a fuggire dal suo habitat a causa della siccità. Perso e confuso, si ritrova nelle zone marittime più calde del continente. Purtroppo, la sua fine è la stessa di molti uccelli sul nostro pianeta, i simboli della cattura e della morte sono la prova che ci sono ancora attività illegali che minacciano la conservazione della biodiversità.
www.dulk.es

Lost&Found Dulk Ragusa

"Lost & Found" di Dulk a Marina di Ragusa

Gue
GUE è uno street artist italiano attivo dal 2003. Il suo lavoro è visibile su muri, tele, abiti e molti altri supporti, fino ai più recenti esperimenti con campi da basket e skate park. Il suo linguaggio è formato da linee morbide e ampie campiture di colore, una grammatica personale che rivela una visione giocosa e tendente all’astrazione. Nei suoi lavori la rappresentazione dello spazio flessibile attraverso la leggerezza delle forme è in costante dialogo con l'architettura e l'ambiente circostante.
www.facebook.com/gummygue

Gue

Un'installazione di Gue

Marat Morik
Morik è uno street artist, grafico e illustratore. Nato nel 1982 a Novosibirsk in Russia, ha conseguito due diplomi di laurea in filologia ed economia, ma ha scelto di dedicarsi pienamente all’arte. Nel 1998 è venuto a contatto con la cultura hip-hop e ha sviluppato la passione per i graffiti: ha iniziato a lavorare con lo spray e il lettering. Nelle sue recenti opere, Morik presta grande attenzione ai soggetti, mescolando tecniche e materiali su superfici diverse. Le sue composizioni sono il risultato di una fusione tra elementi astratti, figure realistiche, retaggi dell’espressionismo ed elementi tipografici. Nel 2011 ha fondato la First Graffiti Agency (FGA) insieme ad Andrey Aber.
www.facebook.com/marat.morik

Marat Morik

Un'opera di Marat Morik

Sebas Velasco
Sebas Velasco vive e lavora a Donostia-San Sebastián. Nel 2004 ha iniziato a dipingere graffiti sulle pareti della sua città natale. Arrivato a Bilbao si è laureato in Belle Arti, specializzandosi in Pittura. Il suo lavoro è stato esposto in diverse gallerie e musei d'Europa, U.S.A. e Cina, e ha ricevuto diversi premi. Stilisticamente al limite del fotografico, riesce tuttavia a distanziarsi profondamente da una mera riproduzione del reale. Durante questi anni Sebas ha mantenuto una continua attività in strada, luogo in cui la sua tecnica partecipando a diversi progetti in tutto il mondo.
www.sebasvelasco.com

Sebas Velasco

Un'opera di Sebas Velasco

Guido Van Helten
Guido Van Helten, australiano di Brisbane, ha studiato arti visive e ha sperimentato molto la tecnica dell'acquarello. Si è avvicinato alla street art con una serie di graffiti sui treni e sui muri a Melbourne. Ha sviluppato una sua tecnica unica: i suoi murales sono ritratti iperrealistici ispirati a fotografie legate al territorio in cui lavora, immagini molto emozionanti grazie al loro carattere fortemente nostalgico. È noto per i suoi lavori in bianco e nero su grande scala, ricchi di dettagli, molto eleganti e attenti all’ambiente in cui si collocano.
www.guidovanhelten.com

Guido Van Helten

La street art di Guido Van Helten

Zoer
Zoer è un artista francese, pittore e industrial designer. Nato negli anni '80 e cresciuto a Lille, nella Francia del Nord. Dal 2002 ha iniziato lavorare su differenti supporti come muri o oggetti di uso quotidiano ormai abbandonati. L'approccio non convenzionale di Zoer mescola le sue capacità tecniche alla creazione di immagini complesse, l’aspetto infantile e spontaneo dei graffiti a uno stile più tecnico, industriale e preciso, elementi al servizio della complessità delle strutture meccaniche e delle architetture che combattono per il loro posto nelle sue composizioni uniche.
www.zoerism.com

Zoer

Un'opera dell'artista francese Zoer 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO