home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Voto di scambio, video delle Iene "inguaia" candidato di Acireale: aperta inchiesta

Il caso sollevato da una donna a cui "sarebbero state offerte 50 euro in cambio della preferenza ad Antonio Castro". E' stata aperta un'indagine. L'interessato, che non è stato eletto, nega ogni presunto coinvolgimento

Voto di scambio alle Regionali,  video delle Iene "inguaia" candidato di Acireale

Acireale (Catania) - «Fate vedere questo video a tutti! Fatelo vedere a chi derideva me e Luigi Di Maio per aver chiesto l'intervento dell’OSCE per monitorare le operazioni di voto in Sicilia: 50 euro a voto. Una vera e propria compravendita di voti». Così l’ex candidato alla Presidenza della Sicilia per il M5s, Giancarlo Cancelleri in un post, pubblicato dal blog di Beppe Grillo, commenta il video trasmesso da Le Iene su uNna presunta compravendita di voti in favore dell'attuale consigliere comunale di Acireale e candidato di Forza Italia alle ultime regionali, Antonio Castro. Un servizio che getta l'ennesima ombra sul regolare svolgimento della campagna elettorale che ha preceduto il voto dello scorso 15 novembre. E la Polizia di Stato, coordinata dalla Procura di Catania, ha avviato indagini per redigere una informativa sulla presunta compravendita. La Procura etnea inoltre chiederà a Mediaset l’acquisizione del filmato. Sulla vicenda è intervenuto il legale di castro, l’avvocato Giampiero Torrisi, affermando che il suo assistito «intende immediatamente e categoricamente escludere la sussistenza di qualsivoglia condotta direttamente o indirettamente riconducibile a voto di scambio». «Pertanto - aggiunge il penalista - quanto affermato nel citato servizio televisivo neppure minimamente risponde al vero». Il legale ribadisce «con forza l’auspicio che la Procura della Repubblica di Catania, alla quale sino ad oggi ovviamente non ci siamo potuti rivolgere per mancanza di elementi concreti, acquisisca al più presto tutti gli elementi relativi a tale confusa vicenda, e li valuti con il massimo rigore». «In tale ottica - sottolinea il legale - Antonio Castro rimane a completa disposizione dell’autorità giudiziaria, nella quale ripone incondizionata fiducia à fin d’ora, tuttavia - conclude Torrisi - si deve stigmatizzare un modello di informazione aggressivo e scandalistico. Valuteremo, quindi, nei prossimi giorni ogni azione finalizzata alla tutela dell’onorabilità di Antonio Castro».

A segnalare alle Iene la vicenda, una donna a cui era stata offerta, tramite un'intermediaria, la cifra di 50 euro per votare Castro. Il giorno successivo alle elezioni la stessa persona va a riscuotere la somma promessa e filma tutto con l'ausilio di una telecamerina nascosta. Il video riprende anche un elenco di altri elettori a cui sarebbe stata fatta la stessa proposta. 

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • Roberto64

    22 Novembre 2017 - 18:06

    https://www.youtube.com/watch?v=lBtHC-zRVZs Pensavo fosse un'esagerazione....

    Rispondi

  • Mmax75

    24 Novembre 2017 - 12:12

    Tutti innocenti i siciliani. Tutti inconsapevoli, serafici. Tutti che cadono dal pero, sempre dopo le elezioni. Nessuno ne aveva proprio idea, nemmeno il più pallido sospetto! E chi l'avrebbe mai pensato che proprio in Sicilia ci fosse l'accordo politico-mafioso alimentato dal voto di scambio? I siciliani, ancora divisi, disgregati, isolati e deboli, con le spalle al muro e il tragico bisogno di sopravvivere in ogni modo, anche vendendosi la dignità.

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO