home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Giarre, lavori al micro asilo comunale, indagati capo Utc, commissione di gara e imprenditore

L'inchiesta della Guardia di Finanza di Catania ipotizza il reato di turbativa d'asta e falso. La Procura etnea ha notificato cinque avvisi della conclusione dell'indagine

Giarre, lavori al micro asilo comunale, indagati capo Utc, commissione di gara e imprenditore

Nuovo terremoto giudiziario al Comune di Giarre. La Procura di Catania nell’ambito delle indagini avviate nei mesi scorsi dalla Guardia di finanza su presunte irregolarità sull’appalto relativo ai lavori di rifunzionalizzazione del micro asilo comunale di via Russo a Macchia, ha notificato 5 avvisi di conclusione indagini a carico della dirigente dell’Area tecnica del Comune, ing.Pina Leonardi, dei componenti di una commissione di gara e del legale rappresentante dell’impresa che si è aggiudicata i lavori. L’accusa contestata è di turbativa d’asta e falso.

L’attività investigativa delle Fiamme gialle con delega della Procura di Catania, era stata avviata nel gennaio scorso con l’acquisizione dei documenti in municipio e aveva prenso spunto da un esposto presentato nei mesi scorsi dall’ex dirigente tecnico, arch. Nuccio russo, in relazione a presunte irregolarità sulla gara esperita nell’aprile 2016, sollecitando il sequestro di tutta la documentazione. Russo, nel luglio della scorsa estate, attraverso una nota, aveva diffidato l’amministrazione D’Anna, appena insediatasi, ad interrompere precauzionalmente la procedura relativa all’appalto nelle more degli accertamenti della Procura della Repubblica, oltre alla verifica della sussistenza di irregolarità e di responsabilità disciplinari.

Tuttavia, “nonostante quella segnalazione – si legge nell’esposto dell’arch.Russo - i lavori sono stati invece completati e consegnati al Comune dalla ditta” che, sulla base di quanto evidenziato dal firmatario dell’esposto, “non avrebbe potuto essere aggiudicataria dell’appalto, da qui la richiesta di verificare la sussistenza di eventuali ipotesi delittuose, quali turbativa d’asta, abuso d’ufficio”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 4
  • massiveattack77

    23 Giugno 2017 - 15:03

    Questa è prassi,mica notizia...

    Rispondi

  • massiveattack77

    23 Giugno 2017 - 15:03

    Questa è prassi,mica notizia...

    Rispondi

Mostra più commenti

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa