home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La velocità, il buio, lo schianto mortale:
Teresa e Vincenzo le ultime vittime della SS417

Il tragico incidente avvenuto nella notte in territorio di Ramacca: due morti e 5 feriti il bilancio dello scontro frontale tra una Nissan Micra e una Mercedes in una delle strada più pericolose dell'Isola

La velocità, il buio, lo schianto mortale:Teresa e Vincenzo le ultime vittime della SS417

CALTAGIRONE - E’ di due morti e 5 feriti il bilancio del tragico incidente stradale, registratosi poco dopo le 2 del mattino di oggi, al 45,300 circa della Ss 417, Catania-Gela. Lo scontro è avvenuto fra una Nissan Micra e una Mercedes di grossa cilindrata. A perdere la vita una giovane coppia, rispettivamente di 29 e 27 anni: Teresa Di Caudo di 27 e Vincenzo Grosso di 29, che lasciano un figlio di un anno. 

 

Nelle fasi concitate seguite all'incidente si era appreso che la giovane Teresa fosse anche incinta, ma in realtà sembra che una donna in stato di gravidanza sarebbe tra i 5 feriti dell'incidente, soccorsi dai sanitari del 118 e trasferiti d’urgenza negli ospedali di Catania e Caltagirone dove si trovano tuttora ricoverati. Sul particolare della gravidanza però non ci sono conferme e al momento le autorità si sono limitate a dare pochissime notizie in attesa di ricostruire le fasi dello schianto mortale tra la Nissa Micra e la Mercedes, avvenuto al km 45 della Ss 417 in zona Iannarello, territorio di Ramacca.

 

Per approfondire leggi anche: LE FOTO DEL DRAMMATICO INCIDENTE

 

La dinamica del tragico sinistro è al vaglio dei carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Palagonia, che di concerto coi militari della Stazione di Ramacca, hanno compiuto i rilievi. Sul posto anche i vigili del fuoco di Catania, intervenuti per estrarre dalle lamiere i feriti e le vittime, e il personale dell'Anas, che ha deviato il traffico sulla Ss 285, Catania-Caltagirone. Lo scontro sarebbe avvenuto introno alle 2,30 del mattino e sarebbe stato praticamente frontale. La velocità, il buio, una disattenzione: ci sarebbero una serie di concause all'origine dell'incidente mortale.  


Il video di Gianfranco Polizzi di Kalatnews dal luogo dell'incidente

La Catania-Gela, una della strade più pericolose di Sicilia, miete quindi altre giovani vittime in quella che è ormai un triste elenco senza fine. Teresa e Vincenzo sono solo gli ultimi di una lunghissima lista nera. Altre due croci su una strada senza pietà. La notizia della morte di Teresa e Vincenzo si è presto diffusa a Caltagirone e a Grammichele, paese d'origine di Vincenzo Grosso. Sul profilo social di Teresa, i commenti degli amici della coppia anche se in molti sono rimasti senza parole per la tragedia. «Non ho parole, Rip», uno dei commenti. «Sei sempre una parte del mio cuore, riposate in pace ragazzi» scrive un'altra amica di Teresa sotto una foto della donna con il compagno. Come detto, Teresa e Vincenzo lasciano un figlio di un anno e, secondo le prima voci diffuse dopo l'incidente, Teresa era nuovamente in dolce attesa. Ma lasciano anche le rispettive famiglie, ora comprensibilmente chiuse in una dolore non lenibile. Teresa e Vincenzo erano una coppia normale, come tante, riservata ma socievole. Teresa amava la vita semplice, viaggiare, ma anche la sua città: tante le foto postate su Fb seduta con gli amici sulla famosa scalinata di Caltagirone.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO