home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Centuripe, armi e droga nascosti in masseria: allevatore e figlio in manette

I carabinieri del Comando Compagnia di Nicosia hanno trovato in particolare un fucile nascosto in un sacco utilizzato per il confezionamento del mangime per cani

Centuripe, armi e droga nascosti in masseria: allevatore e figlio in manette

Centuripe (Enna) - i Carabinieri del Comando Compagnia di Nicosia (EN), collaborati dal personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo al territorio, finalizzato al contrasto dei reati in materia di armi e munizionamento. Nel corso dei controlli sono stati arrestati il 46enne Salvatore Paratore e il figlio 25enne Giuseppe, ritenuti responsabili dei reati di ricettazione, alterazione e detenzione illegale di arma, munizionamento e detenzione illegale di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

In particolare nel corso della perquisizione domiciliare nell’abitazione rurale di proprietà degli arrestati, in contrada Case La Spina di Centuripe (EN) sono stati trovati, debitamente occultato all’interno di un sacco utilizzato per il confezionamento del mangime per cani, un fucile da caccia semiautomatico a canna mozza cal.12 risultato oggetto di furto nel dicembre 2012 a S. Lucia del Mela (ME), e 30 cartucce stesso calibro e calibro 7,65. I Paratore sono stati trovati in possesso anche di 156 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana e relativo materiale per il confezionamento. Padre e figlio venivano tratti in arresto e tradotti presso il proprio domicilio in regime di detenzione domiciliare come disposto dal pubblico ministero della Procura della Repubblica di Enna.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO