home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gabbani e il suo Occidentali's karma a Palermo e a Zafferana

Il tour del vincitore del Festival di Sanremo prevede due tappe in Sicilia. Cresce l'attesa

Gabbani e il suo Occidentali's karma a Palermo e a Zafferana

E’ diventato un fenomeno musicale e mediatico. La sua “Occidentali’s karma” è uno dei brani più ascoltati nelle radio e mira al mercato internazionale. Francesco Gabbani, vincitore dell’ultimo festival di Sanremo, sta dimostrando di avere davvero uno straordinario karma musicale visto che la sua tourneè sta facendo registrare ovunque il tutto esaurito.

Arriverà in Sicilia il 28 luglio al Teatro di Verdura di Palermo e il 29 all’Anfiteatro Falcone e Borsellino di Zafferana Etnea (le due date sono organizzate da Show Biz) e, l’attesa è già alle stelle. “Siamo molto felici di venire in Sicilia – spiega Gabbani – il pubblico è calorosissimo, il nostro è uno spettacolo che punta parecchio sul coinvolgimento degli spettatori, giovani e meno giovani”. Ha la musica nel sangue, ed è uno dei fenomeni musicali del momento, grazie ad una capacità comunicativa straordinaria. “Faccio musica – ribadisce – per esprimere il mio punto di vista, nelle canzoni i testi hanno una importanza fondamentale, e sono parte del mio modo di essere e di agire, ma anche l’orecchiabilità e le coreografie, come la scimmia a Sanremo, hanno un ruolo importante. Sul palco dell’Ariston di Sanremo ho subito avuto la sensazione che il pubblico avesse recepito l’essenza di “Occidentali’s karma, il messaggio che intendevo proporre, quella è stata una emozione indescrivibile”.

Ad accompagnare Gabbani sul palco ci saranno: Filippo Gabbani (batteria), Lorenzo Bertelloni (tastiere), Giacomo Spagnoli (basso) e Davide Cipollini (chitarra). In scaletta le canzoni dei suoi due album, “Eternamente ora” e “Magellano”, uscito il 28 aprile scorso e già al vertice delle classifiche di vendita. Un progetto discografico che sottolinea l’aspetto ironico e sornione dell’artista toscano.

“Il pubblico ha apprezzato molto il disco, questa è la risposta migliore al lavoro che abbiamo fatto con gli autori. Il mio intento è quello di proporre una profonda leggerezza musicale, unita ad una consistente profondità dei testi. Questa botta di popolarità mi ha sconvolto la vita, non sto un attimo fermo, ma sono molto felice”. Questo il Gabbani-pensiero, che dopo il successo di “Amen” dello scorso anno, punta a consolidare la propria identità musicale, con uno stile originale e anticonformista. Pezzi come “Pachidermi e pappagalli” e “La terra è piatta” evidenziano la voglia di fare riflettere sul senso della vita e “se è vero che siamo così” allora proviamo a cambiare il nostro modo di agire. “Siamo un gruppo di fanatici della musica, amiamo il “live” perché ci dà la possibilità di tirare fuori il meglio di noi stessi. In Sicilia ci sarà l’atmosfera giusta, il calore e l’entusiasmo che ci aspettiamo, non vediamo l’ora di arrivare”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa