Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Covid: Meloni, 'facciamo domande non siamo no vax'**

Di Redazione

Roma, 1 dic. "Io sono vaccinata, mia figlia ha fatto tutti i vaccini che erano obbligatori per legge, ho grande rispetto per la comunità scientifica, ma come presidente dell'unico partito di opposizione il mio lavoro è fare domande, verificare che si facciano bene le cose, fare la spina del fianco di tutto quello che non funziona. Per avere fatto delle domande sulla campagna di vaccinazione sono diventata no vax. Per il fatto che Fratelli d'Italia faccia delle domande è un partito 'no vax', gli unici 'no vax' vaccinati nel mondo siamo noi". Così Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, risponde ad una domanda sui dati di un sondaggio pubblicato oggi relativo alle preferenze partitiche dei contrari ai vaccini.

Pubblicità

"Io non ho dubbi -ribadisce- su come Fratelli d'Italia ha fatto il suo lavoro in questo periodo, sulla serietà che Fratelli d'Italia ha messo in campo, abbiamo detto cose estremamente serie. Credo che in base al sondaggio di questa mattina il grosso di quelli che non sono vaccinati si indirizzano nell'astensione, il 20 per cento sull'elettorato di Fratelli d'Italia mi pare sia più basso della media nazionale".

"Perché -insiste poi Meloni- il Governo non si assume la responsabilità della scelta che fa e tranquillizza la gente? Perché non sappiamo quanto paghiamo una dose in vaccino in Europa perché sono dati secretati? Sono domande che fanno le persone che fanno il loro lavoro, per fare questo siamo diventati no vax. È sbagliato come il Governo ha gestito questa vicenda, se tu obblighi la gente e poi gli dici che non ti assumi la responsabilità dell'obbligo c'è un problema di credibilità in quello che si sta facendo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: