Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Difesa: Tajani vede Draghi, 'da Conte posizione inaccettabile'**

Di Redazione

Roma, 30 mar. "Mi pare assolutamente strumentale e inaccettabile mettere a repentaglio la tenuta e la stabilità del governo quando non è ancora del tutto vinta la battaglia contro il Coronavirus, c'è una guerra in corso ai confini dell'Europa con un prezzo economico molto alto che stiamo pagando. Serve un governo stabile in sella che continui a lavorare bene, come sta facendo il governo Draghi". Così il coordinatore di Fi Antonio Tajani, lasciando Palazzo Chigi dopo l'incontro con il premier Mario Draghi, a chi gli domanda della posizione del leader del M5S, Giuseppe Conte, sulle spese militari.

Pubblicità

"Ho ribadito al presidente del Consiglio il sostegno di Forza Italia a questo governo e ho ribadito che voteremo a favore dell'incremento delle spese della difesa per andare verso il 2% del Pil perché - spiega - siamo assolutamente convinti che lo strumento militare sia indispensabile per garantire l'indipendenza e la sicurezza del nostro paese e di tutto il nostro sistema industriale di fronte ad attacchi informatici”. Tajani ricorda che “lo strumento militare è fondamentale per tutto quello che viene fatto in situazioni di emergenza”, dunque ricorda l'impegno dei militari "nella raccolta e distribuzione dei vaccini per il Covid, sulle calamità naturali come i terremoti, sul terrorismo" ma anche "sul salvataggio dei migranti in mare", e, più in generale, sulle situazione di emergenza tout court.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: