Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Quirinale: possibile voto a domicilio per positivi, ma scontro partiti blocca decisione**

Di Redazione

Roma, 18 gen. Voto a domicilio per i positivi e per chi è in quarantena, come già avviene in occasione delle elezioni amministrative e politiche, da ultimo per le suppletive di domenica scorsa nel collegio di Roma 1. È questa la soluzione concretamente praticabile per evitare che i grandi elettori colpiti dal Covid, che alla fine potrebbero essere una cinquantina, non possano partecipare al voto per il prossimo Presidente della Repubblica.

Pubblicità

Per ora tuttavia, come emerso dalla Conferenza dei capigruppo della Camera di ieri sera, è muro contro muro tra centrodestra e centrosinistra, favorevole il primo a trovare un modo per salvaguardare il plenum, esigenza sottolineata da diversi costituzionalisti, fermamente contrario il secondo.

Tre le ipotesi sul tavolo, anche se non tutte realmente fattibili. La prima il voto da remoto, che richiederebbe l'allestimento di un apparato informatico di cui Senato e Camera non dispongono e che non può essere predisposto in pochi giorni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: