Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Covid: da Varese a Brescia, in hub Lombardia ingressi e ricoveri stabili**

Di Redazione

Milano, 26 ott. Sono stabili al momento i pazienti Covid nei grandi hub della Lombardia nonostante il lieve aumento dell'incidenza e dei ricoverati per il virus che si sta registrando a livello nazionale. Il "colpo di coda" del Covid19 non sembra per ora aver ottenuto qualche effetto a livello di ingressi in terapia intensiva o in pronto soccorso, secondo gli ospedali contattati dall'Adnkronos. A Varese, fanno sapere, da settimane si registra lo stesso livello di ricoverati per Covid, tra qualche nuovo ingresso e dimissioni costanti. Qui, i pazienti in terapia intensiva sono tre.

Pubblicità

Lo stesso trend si registra a Monza: oggi ci sono 28 pazienti Covid di cui 4 in terapia intensiva, ma che, spiegano dalla struttura, arrivano "da tutta la regione, non dal nostro territorio". In gran parte si tratta di persone non vaccinate, con un'età media di circa 64 anni. Agli Spedali Civili di Brescia, altro hub Covid per quanto riguarda le terapie intensive, si oscilla tra i 4 e i 7 pazienti gravi ricoverati da almeno due mesi e "non si registrano cambiamenti di scenario". I pazienti nei reparti ordinari sono 58, ma anche in questo caso ci si aggira da tempo intorno al numero di 60.

Situazione nella norma e "nessun trend definito" neanche a Bergamo dove da circa due settimane i pazienti Covid meno gravi sono tra i 16 e gli 11 a seconda del numero di dimissioni, mentre in rianimazione sono passati da 4 a 7. In tutta la Lombardia, secondo i dati del portale Agenas, il tasso di occupazione delle terapie intensive è al 3%, quello degli altri reparti al 4%, con proiezioni che lo mantengono stabile sotto il 5% fino a metà novembre. Ad aprile 2020, in piena emergenza, questa soglia aveva superato il 64%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: