Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Pil: Banca Aletti, Italia +6% nel 2021 e +4,7% nel 2022

Di Redazione

Milano, 21 ott. Il Pil dell'Italia aumenterà del 6% nel 2021, a ritmi molto superiori alla media europea (+4,7%). L'impulso resta molto forte nel 2022, con un aumento stimato del reddito del 4,7%, tre decimi in più della media di Eurozona e della Germania e otto in più della Francia. E' la previsione di Banca Aletti, banca private e investment center del Gruppo Banco Bpm, nell'outlook di scenario macro-globale per il quarto trimestre 2021. Dopo avere sofferto la più grave crisi dell'epoca moderna nel 2020, con il Pil in caduta dell'8,9%), l'economia italiana, la cui "condizione macroeconomica risulta particolarmente brillante", si avvia "a sperimentare nel biennio in corso una performance storicamente considerevole, destinata a collocarla tra i motori della ripresa globale".

Pubblicità

L'attività industriale rimane trainante e il recupero rispetto alla crisi si è già completato: a luglio l'indice della produzione si è collocato 1,5 punti al di sopra del valore segnato a febbraio 2020. L'export si conferma fattore fondamentale per l'industria: a giugno il valore aggregato totale venduto all'estero ha segnato un incremento superiore al 25% sull'anno precedente. Anche il settore terziario, con la progressiva riapertura delle attività, è stato elemento determinante per una ripresa più diffusa.

Il Pnrr, sottolinea Banca Aletti, è uno "straordinario moltiplicatore della crescita" e "solleciterà maggiormente la modernizzazione dei sistemi e l'aumento strutturale del potenziale di sviluppo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: