Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

Adnkronos

Sparatoria Roma, l‘aggressore appena bloccato: «Maledetti, mi avete lasciato 6 anni senza acqua»

Claudio Campiti, che durante una riunione di condominio, ha ucciso tre persone e ne ha ferito altre quattro, nutriva risentimenti verso il Consorzio Valleverde

Di Redazione |

Il fatto che Claudio Campiti ‘’nutrisse risentimento nei confronti dei membri del Consorzio e dei componenti del relativo consiglio di amministrazione trova conferma nella circostanza che ‘quando l’abbiamo bloccato diceva ‘maledetti, mi avete lasciato 6 anni senza acqua’’. E’ una delle testimonianze raccolte dagli inquirenti che hanno disposto il fermo di Claudio Campiti, il 57enne che ieri ha ucciso tre donne e ferito altre tre persone a colpi di pistola durante la riunione del consorzio Valleverde in un gazebo di via Monte Giberto a Fidene, Roma. Una circostanza riportata nel decreto di fermo disposto dal pm Giovanni Musarò che oltre alla premeditazione contesta anche l’aggravante dei futili motivi.

Inoltre, è emerso dalle testimonianze, che Campiti non pagava i contributi al Consorzio Valleverde da circa sette anni. La presidente del Consorzio, rimasta ferita nella sparatoria, spiega che nei confronti di Campiti fece emettere “un decreto ingiuntivo di 1.700 euro che lo stesso non pagò mai. Qualche mese fa, intorno al mese di luglio ho fatto notificare a Campiti – afferma il testimone- un secondo decreto ingiuntivo di cui non ricordo l'importo preciso, che anche questa volta, non ha pagato”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: