Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Negato il diritto allo studio per i disabili

L'ex sindaco di Agrigento passa all'attacco: "Assurdo che da metà novembre i genitori dovranno accollarsi le spese per l'assistenza a scuola dei propri figli. Tutto ciò è sconcertante"

Di Gaetano Ravanà

Il consigliere comunale ed ex sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, annuncia che il servizio di assistenza agli studenti disabili sarà sospeso dal 13 novembre. E che ai genitori sarà proposto di ingaggiare un assistente pagandolo di tasca propria. Firetto commenta: “Tutto questo è sconcertante. I diritti dei bambini disabili sono calpestati solo per incapacità amministrativa. L’assistente ha il compito di mediare e rendere agevole la comunicazione, l’apprendimento, l’integrazione e la relazione con la classe. Inclusione sociale che cosa significa? Forse non ha un valore? I genitori saranno responsabili di evasione scolastica perchè senza le due figure professionali, ovvero l’assistente igienico-sanitario e l’assistente alla comunicazione, i loro bambini non potranno andare a scuola, pregiudicando il loro diritto allo studio?”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA