Notizie locali
Pubblicità

Catania

Rinviato il "trasloco" del Mercato del Contadino di piazzale Sanzio

Il trasferimento degli stand in un'area adiacente via Imperia sarebbe dovuto avvenire domenica 6 febbraio ma non è stato possibile

Di Cesare La Marca

L’allestimento del cantiere per la realizzazione del parcheggio scambiatore, del parco a verde e della viabilità circostante piazzale Raffaello Sanzio è ormai imminente, così quella di ieri doveva essere la domenica del “mini trasloco” del mercato del contadino, provvisoriamente spostato nell’adiacente area di via Imperia. Qualcosa però non è andato per il verso giusto, e anche se i numerosi fedelissimi di broccoli, cavolfiori e frutta a chilometro zero erano quasi tutti pronti alla forzata novità, la mattinata è cominciata nel caos. 

Pubblicità

Tutto è avvenuto di buon’ora quando gli operatori sono arrivati sul posto, e hanno incontrato diverse difficoltà logistiche per il posteggio dei furgoni e l’allestimento dei loro banchetti, tra auto in sosta nell’area a loro assegnata come sul lato opposto di via Imperia, destinato a corsia d’emergenza, nonostante i cartelli di avviso del divieto di sosta domenicale. Qualcuno di loro, nella confusione generale, è anche riuscito ad allestire nello spazio assegnatogli in via Imperia il suo banchetto con ortaggi e verdure di stagione a “chilometro zero”, per poi smontare tutto e spostarsi dopo pochi minuti all’interno del piazzale Sanzio, dove nonostante la confusione il mercato è cominciato come sempre alle 7,30.

«Per cause di forza maggiore è stato impossibile gestire il mercato su via Imperia, dove c’erano troppe macchine posteggiate - dice il presidente di Mercati contadini siciliani Giuseppe Strano - e dunque sarebbe stato complicato anche l’intervento del carro attrezzi, così visto che l’area è ancora libera dal cantiere, con i vigili urbani che ci hanno autorizzato abbiamo concertato di sistemarci nelle abituali postazioni assegnate all’interno del parcheggio. Credo che domenica prossima con una adeguata comunicazione il mercato potrà svolgersi senza problemi in via Imperia, dove nel piano approvato dal Comune c’è uno spazio adeguato per la corsia d’emergenza. Questa è una soluzione temporanea, siamo autorizzati su via Imperia fino al 31 dicembre prossimo, ma sappiamo che la durata prevista dei lavori è di 18 mesi, vedremo dunque come evolveranno le cose e quali saranno le esigenze di cantiere, per noi una buona alternativa sarebbe quella di un’area poca distanza da qui adiacente a via Vagliasindi». 

Un mercato che oltre al “chilometro zero” punta anche all’impatto zero, quello del contadino, dove non viene utilizzata plastica e dove gli stessi operatori sono magari un po’ più consapevoli di altri della necessità di rispettare l’ambiente. Domenica prossima speriamo vada meglio, e che il mercato a chilometro zero possa spostarsi di spostarsi di qualche metro senza troppi problemi. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA