Notizie locali
Pubblicità

Covid-19

Covid, il bollettino dell'11 settembre: in Sicilia 770 nuovi casi, 25 morti e ricoveri stabili

I dati diffusi dal ministero della Salute: due pazienti in meno in terapia intensiva, otto in più in area medica

Di Redazione

Il picco della terza ondata covid sembra rallentare anche in Sicilia, l’unica regione rimasta in giallo. I nuovi casi di contagio nelle ultime 24 ore sono infatti 770 (ieri erano stati 973). I morti sono 25 (ma si tratta però di un riallineamento dei dati) con un totale di vittime che sale così a 6.568. E’ quanto si evince dal bollettino covid dell’11 settembre del ministero della Salute.

Pubblicità

Stabili i ricoveri, con leggerissime variazioni: i ricoverati sono complessivamente 907 (ieri erano 901), dei quali 801 in area medica (ieri erano 793) e 106 in terapia intensiva (erano 108) con 5 nuovi ingressi.

I tamponi processati sono stati 18.441 (ieri 20.810) e così il tasso di positività passa dal 4,67 di ieri al 4,17 di oggi.

IN ITALIA. Sono 5.193 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 5.621. Sono invece 57 le vittime in un giorno, ieri erano state 62.   

Dall’inizio della pandemia i casi sono 4.601.749, i morti 129.885. I dimessi e i guariti sono invece 4.344.238, con un incremento di 5.997 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi sono 127.626, con un calo di 863 casi nelle ultime 24 ore. 

Sono 333.741 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano 
stati 286.028. Il tasso di positività è al 1,6%, in calo rispetto a ieri che del 2%. 

Sono 547 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, uno in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, 
secondo i dati del ministero della Salute, sono 40 (ieri erano 37). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.117,  47 in meno rispetto a ieri.  

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA