Notizie Locali


SEZIONI
Catania 30°

Gara di solidarietà per adottare

Gara di solidarietà per adottare la piccola Favour sbarcata senza mamma

La bambina di nove mesi si è salvata, la madre è morta Ora sarà affidata ad una casa famiglia di Palermo VIDEO

Di Redazione |

Da quando la sua foto in braccio a Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, è andata su tutte le tv e sui siti, è scattata una vera e propria gara di solidarietà per adottare la piccola Favour, la bambina di appena nove mesi, arrivata ieri mattina da sola a Lampedusa, dopo avere perso la sua mamma nella traversata. Sono decine le chiamate “arrivate da tutta Italia e anche dall’estero”, come spiega lo stesso Bartolo, per chiedere di potere avere in affidamento o addirittura di potere adottare la piccola.

La bambina, intanto, domani mattina verrà trasferita in aereo da Lampedusa a Palermo dove sarà ospitata in una comunità per minori. La piccola sarà trasferita presso una Comunità per minori a Palermo. Ieri dopo lo sbarco, è stata accudita dal direttore sanitario dell’isola, Pietro Bartolo, tra i protagonisti del film “Fuocammare”, vincitore dell’Orso d’oro di Berlino, che si è preso cura di lei. “L’abbiamo portata subito al pronto soccorso – spiega il medico -, l’ho visitata, stava bene”.

“Si è subito affezionata – aggiunge -. Non piangeva. Ha bevuto del latte. L’abbiamo tenuta fino a mezzogiorno e l’abbiamo poi portata al centro per consegnarla alle autorità. Andrà in una struttura altamente sicura”. “E’ una storia toccante, una bambina da sola, così bella. Una cosa molto triste”, sottolinea Bartolo.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA