Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Adrano, si schianta con la moto su un'auto: muore 36enne di Bronte, stava per diventare papà

Il violento impatto è avvenuto sulla Ss 284. Ci sono pure tre feriti, anche loro brontesi

Di Redazione

È di un morto e tre feriti il bilancio di un grave incidente accaduto sulla Ss 284 al chilometro 24,400 in territorio di Adrano. Al momento non sono ancora note le cause dello scontro che, intorno alle 16, ha coinvolto una Ford ed una moto alla cui guida c'era Massimiliano Caprino, 36 anni di Bronte che a seguito dell'incidente ha perso la vita. Gli altri tre feriti sono anch'essi tutti di Bronte e si trovavano sulla Ford che marciava verso Adrano.

Pubblicità

La moto, ha colpito l'auto sul lato del passeggero rimanendo conficcata nella vettura. Il povero guidatore è stato sbalzato dalla sella, finendo sotto la vettura. All'arrivo dell'ambulanza del 118 di Bronte, il povero ragazzo era ancora vivo, tanto da essere immediatamente intubato. Ma poco dopo il cuore ha cessato di battere, ed inutili sono stati i vari tentativi di rianimarlo eseguiti dal personale del 118, che poco dopo hanno dovuto constatare il decesso. Una donna di 50 anni, è stata invece trasferita in elicottero a Catania, con un trauma cranico, ma non è in pericolo di vita. Un altro uomo, che era alla guida dell'auto, ed un altra donna sono stati invece portati al pronto soccorso dell'ospedale di Bronte con lievi ferite. La strada è rimasta bloccata per diverse ore, prima per permettere le operazioni di soccorso, e poi per eseguire i rilievi ed attendere l'arrivo del magistrato per gli adempimenti del caso. 

Sul posto, oltre al 118, i carabinieri di Bronte e Adrano, Polizia stradale e personale dell'Anas. La notizia del decesso ha destato grande clamore a Bronte. Massimiliano era conosciuto ed apprezzato da tutti, sposato da qualche anno fra pochi giorni sarebbe dovuto diventare papà per la prima volta. L'ennesima vittima della Ss 284, che rimane sempre una strada infida e pericolosa, e da percorrere con prudenza.
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA