Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Bimbo di 12 anni contrae la salmonella dopo aver mangiato ovetto di cioccolata: sequestrata la confezione

Di Redazione

Finora il focolaio di salmonella legato ai prodotti Kinder realizzati nello stabilimento Ferrero in Belgio e che ha interessato nei giorni scorsi gran parte dell'Europa, non aveva ancora toccato l'Italia. Ma ora c'è il forte sospetto di un caso di salmonella legato al consumo di un ovetto di cioccolato Kinder. I Nas di Bologna hanno sequestrato un ovetto Kinder Sorpresa, dopo che, la settimana scorsa, un bambino di 12 anni si è sentito male dopo averlo mangiato. Gli è stata diagnosticata la salmonella e dopo alcuni giorni di ricovero è tornato a casa. Anche la sorella, che aveva mangiato lo stesso prodotto, ha accusato qualche piccolo malessere. La notizia è stata riportata dal Corriere di Romagna.

Pubblicità

Il sequestro è scattato in seguito all’esposto presentato dai genitori: i carabinieri del nucleo antisofisticazione, sottolinea il giornale, hanno sequestrato uno dei tre ovetti Kinder che facevano parte della stessa confezione di quello mangiato dal bambino poco prima di sentirsi male. L’obiettivo dei Nas è capire, attraverso le analisi, se possa esserci una correlazione fra il prodotto e la salmonella, dopo i casi che si sono verificati in alcuni paesi europei, legati a infezioni dovute a prodotti a base di cioccolato.

Il focolaio scoppiato in Europa riguarda in prevalenza proprio bambini sotto i dieci anni. Secondo l’Efsa e l'Ecdc, le autorità preposte alla sicurezza alimentare e alla prevenzione e al controllo delle malattie, ci sono stati in tutto 150 casi, a fronte di una media annuale che nel Vecchio Continente è di 91mila casi. Gli Stati interessati sono Francia, Germania, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia, Regno Unito e Belgio, dove Ferrero ha disposto a scopo precauzionale la sospensione dell’attività dello stabilimento di Arlon.

 

 

I primi casi di questo focolaio si sono registrati nel Regno Unito ed erano proprio legati alle confezioni da 3 degli ovetti Kinder. Gli ovetti interessati avevano scadenza compresa tra l’11 luglio e il 7 ottobre di quest’anno e sono stati tutti realizzati nello stabilimento di Arlon, in Belgio. Altri prodotti Ferrero non sono stati finora interessati da casi di salmonella. I sintomi, aveva spiegato l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, si risolvono in pochi giorni, ma non vanno sottovalutati.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA