Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

L'Etna si riprende la scena: eruzione dal Sud-Est e nube di 10 km

L'Ingv di Catania registra anche tremori molto elevati 
 

Di Redazione

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che a partire dalle 20, 40 si osserva il passaggio dell'attività stromboliana a fontana di lava al Cratere di Sud-Est. Il flusso lavico prodotto dall'attività al Cratere di Sud-Est continua ad essere ben alimentato. La nube eruttiva prodotta dall'attività in corso, alta circa 10000 m., si disperde nel settore occidentale del vulcano.

Pubblicità

 

 

L'ampiezza media del tremore vulcanico ha raggiunto valori molto elevati e le sorgenti permangono nell'area del Cratere di Sud Est, ad una quota di circa 2900-3000 m sopra il livello del mare. Anche l'attività infrasonica ha raggiunto valori molto elevati ed è localizzata al Cratere di Sud Est. La rete GNSS di monitoraggio delle deformazioni del suolo non mostra variazioni significative. L’Ingv ha emesso un’allerta per il volo (Vona) di colore rosso, ma l’attuale attività del vulcano non impatta sulla piena operatività dell’aeroporto internazionale di Catania. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: