Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Ladro di marmitte si giustifica: «Pensavo che l'auto fosse abbandonata». Arrestato

L'uomo, un 58enne, è stato bloccato quando aveva appena finito di asportare il catalizzatore da un'Opel Astra SW

Di Redazione

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò hanno arrestato un 58enne del posto per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli. Nella mattinata nel corso di un servizio di perlustrazione, i militari si sono insospettiti per la presenza lungo viale Mediterraneo di un’autovettura issata su un sollevatore.

Pubblicità

Pertanto, la pattuglia si è immediatamente avvicinata scoprendo che, sotto l'auto, era sdraiato il 58enne che, munito di un grosso martello e di un punteruolo, aveva appena finito di asportare il catalizzatore dell’Opel Astra SW, accanto alla quale era parcheggiata una vecchia Fiat Punto con a bordo una grande quantità di materiale ferroso. Singolare la giustificazione dell’uomo che ha riferito di essere convinto che il mezzo fosse stato abbandonato: di diverso avviso il legittimo proprietario che ha altresì sporto denuncia di furto in caserma. Il giudice ha successivamente convalidato l’arresto, disponendo per l’uomo anche l’obbligo di soggiorno nel comune di Paternò.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: