Notizie locali
Pubblicità
Il papà di Gioele: «Viviana non si è uccisa. Ma chi sa qualcosa, ora parli»

Cronaca

Morte Gioele e Viviana, Daniele Mondello: «Non ci arrendiamo, vogliamo la verità»

L'uomo, marito e padre delle due vittime, continua a non credere nella verità della Procura secondo la quale la donna si sarebbe suicidata 

Di Redazione

«Dopo due anni siamo ancora qui a cercare giustizia e verità per la morte di mia moglie Viviana e di mio figlio Gioele. Non crediamo a quello che ha detto la Procura, noi non ci siamo mai fermati da agosto 2020 e vogliamo far emergere come sono andati veramente i fatti». A dirlo Daniele Mondello padre di Gioele e marito di Viviana Parisi trovati morti due anni fa nelle campagne di Caronia. 

Pubblicità

ll gip del Tribunale di Patti, accogliendo la richiesta della Procura, ha archiviato l’inchiesta sulla morte della dj e del figlio Gioele Mondello, di 4 anni, trovati nell’agosto 2020 nelle campagne di Caronia, in provincia di Messina. La Procura aveva ipotizzato che la donna si fosse suicidata gettandosi da un traliccio della corrente, dopo aver ucciso il piccolo; l'altra ipotesi era che si fosse tolta la vita dopo la morte accidentale del figlio. «Oggi - prosegue Daniele Mondello - qui a Venetico, dopo la messa faremo una fiaccolata per ricordarli, ma è anche una forma di protesta. Noi non ci fermeremo abbiamo anche preso un altro medico legale che sta studiando tutte le carte. Sono sempre convinto che la verità è un’altra». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA