Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Vittoria, scontro tra sindaco e ambientalisti sulle tartarughe: "La spiaggia di Cammarana va pulita, la caretta caretta ha il radar?"

Il primo cittadino Aiello: "E' il mare dei vittoriesi, perché la tartaruga deve fermarsi qui? Perché non può andare a Kastalia o altro?". La zona è sottoposta a tutela

Di Redazione

E’ scontro a Vittoria, nel ragusano, tra il sindaco Francesco Aiello e gli ambientalisti. Il motivo del contendere? Le caretta caretta che nidificano in spiaggia. Ieri il sindaco ha tenuto un’assemblea pubblica nella zona della spiaggia di Cammarana, vicina alla foce del fiume Ippari, dichiarata zona Sic, quindi sottoposta a tutela, perché zona di interesse paesaggistico e perché qui si trovano alcune specie protette. Nella spiaggia nidificano talvolta le Caretta Caretta. Aiello ha spiegato che «la spiaggia deve essere pulita», senza alcun impedimento» e ha polemizzato con gli ambientalisti che hanno chiesto di non utilizzare mezzi meccanici sulla spiaggia,  «e con chi chiede la salvaguardia delle specie protette, come le tartarughe caretta caretta». «Mi fanno il discorso della caretta caretta. Ha forse il radar la caretta caretta perché debba fermarsi qui? Perché non può andare a Kastalia o altro ? Perché proprio qui, solo in questo punto?». E ha ribadito la volontà di pulire adeguatamente la spiaggia, molto frequentata dai residenti.

Pubblicità

 

«Questa storia che non possiamo pulire la spiaggia perché ci sarebbero queste cose non regge - sostiene il sindaco - La spiaggia, da 400 anni, è la spiaggia dei vittoriesi e deve continuare ad esserlo, senza, stravolgerla, senza un chilo di cemento in più». All’assemblea erano presenti alcuni villeggianti della zona e alcuni ambientalisti, fra cui Giuseppe Re, di Fare Verde, con cui alcuni residenti hanno polemizzato vivacemente. «Sono stato definito un 'ambientalista di m... - racconta Re - insieme ad altri amici di Fare Verde intervenuti. Il sindaco dispensa. E si danno persino responsabilità alle ignare caretta caretta che decidono di nidificare nella spiaggia di Cammarana e ai volontari che si impegnano con passione alla loro salvaguardia». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA