Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa nervosa ma in recupero, volano gas e petrolio

Rally materie prime, euro sconta timori crescita. Milano -0,1%

Di Redazione

MILANO, 07 MAR - Le Borse europee riducono i ribassi dopo una mattinata disastrosa, con Milano che è riuscita brevemente a riportarsi sopra la parità, ma restano molto nervose e volatili nel clima di grandissima incertezza alimentato dalla guerra in Ucraina. Continuano a volare i prezzi delle commodity energetiche e delle materie prime sui timori di una riduzione delle forniture della Russia, con il gas europeo, il palladio e il rame che, prima di ripiegare, hanno toccato nuovi massimi storici mentre lo studio da parte degli Usa di un blocco all'importazione di petrolio russo infiamma le quotazioni del greggio. Francoforte cede l'1,1%, Parigi lo 0,9%, Milano e Londra lo 0,1%. L'euro cede lo 0,3% sul dollaro a 1,089 ed è sceso fin sotto la parità con il franco, per poi recuperare un po' di terreno, sui timori per l'impatto che la guerra e i prezzi dell'energia avranno sulla crescita europea. Negativi anche i future su Wall Street, con i principali indici in calo di circa lo 0,7%. L'oro, bene rifugio per eccellenza, ripiega a 1.984 dollari l'oncia dopo essere volato sopra quota 2 mila dollari. Il Wti si mantiene sopra quota 120 e il brent sopra quota 123 dollari al barile, entrambi in rialzo di oltre il 4%, dopo che il petrolio del Mare del Nord è arrivato a sfiorare i 140 dollari, ai massimi dal 2008. I future sul gas europeo intanto stanno ripiegando a 275 euro al megawattora, dopo aver battuto un nuovo record storico a quota 345 euro. Non si arresta la caduta del rublo, che scambia a 137 sul dollaro mentre la Borsa di Mosca resta chiusa. S'impennano le assicurazioni (cds) sul debito sovrano russo dopo la decisione di Putin di permettere di ripagare negli sempre più svalutati rubli anche i bond in valuta estera, nel caso in cui i titololari appartengano a Paesi che hanno issato sanzioni contro la Russia. S'impennano anche le materie prime, dal rame al nichel al palladio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: