Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano in rosso (-0,7%) con le banche e i petroliferi

Bene i farmaceutici, in ordine sparso le auto
Di Redazione

MILANO, 17 FEB - Aumenta il calo Piazza Affari (-0,7%) a inizio mattinata, peggio delle altre principali Borse europee, dove restano i timori per la situazione geopolitica in Ucraina. Nessuna influenza dai dati sul commercio estero, in rialzo. Pochi i titoli in positivo nel listino principale, con in testa Diasorin (+1,6%) tra i farmaceutici, con anche Recordati che va bene (+0,6%) e tra le auto Ferrari (+1%), mentre perde Stellantis (-1,1%) dopo i dati sulle vendite. Bene Amplifon (+1,1%) e Campari (+0,8%), nel lusso Moncler (+1,4%). Guadagni per Poste (+0,3%) e Nexi (+0,3%). In fondo al listino principale le banche, a iniziare da Bper (-2,2%), Unicredit (-1,6%) e Intesa (-1%), con lo spread Btp-Bund in calo a 162,1 punti e il rendimento del decennale italiano in discesa all'1,872%. In calo Iveco (-1,9%). In rosso i petroliferi, da Saipem (-1,1%) a Eni (-0,8%) e all'impiantistica di Tenaris (-0,7%), diffusi i conti 2021, mentre il greggio scende (-0,8%) a 92,8 dollari al barile e il brent a 94 dollari. In calo Generali (-1,2%), che ha pronta la short list per il Cda. Tra i titoli a minore capitalizzazione, rally di Eprice (+19,9%), che tratta in esclusiva una proposta ricevuta da Negma per il risanamento, e vola Edison dopo i conti e nel lusso brilla Cucinelli, che ha ricevuto da Standard Ethics il rating EE-, che certifica la sostenibilità dell'azienda. In calo Trevi (-5,4%), Autogrill (-2,6%) e Mfe B (-2,5%), le azioni di tipo B di MediaforEurope, la nuova denominazione di Mediaset.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: