Notizie locali
Pubblicità

Economia

Confindustria, la scuola ritorni al centro delle riforme

Brugnoli, imprese non trovano il 40% dei profili da assumere

Di Redazione

ROMA, 17 MAG - "Facciamo un appello al Ministro Bianchi e al Premier Draghi perché la scuola possa tornare al centro delle riforme". il vicepresidente per il Capitale Umano di Confindustria, Giovanni Brugnoli, Vice Presidente per il Capitale Umano di Confindustria, lo ha evidenziato aprendo i lavori degli 'Stati Generali dell'Orientamento - Il carattere del talento', che Confindustria ha organizzato oggi a Roma, presso l'Auditorium Parco della Musica, come giornata di intrattenimento educativo per gli studenti e momento di confronto tra mondo della scuola, imprese e istituzioni per dibattere della riforma dell'orientamento prevista dal Pnrr. "Ci sono misure di contrasto alla povertà, come il Reddito di cittadinanza, che purtroppo disincentivano il lavoro e la valorizzazione del talento dei giovani. E le imprese non trovano circa il 40 per cento dei profili che cercano, che non sono solo scientifici e tecnologici, ma anche legati a materie umanistiche, dall'arte alla letteratura, alla creatività, che è la base del nostro Made in Italy", avverte Brugnoli: "Dobbiamo e vogliamo ascoltare i ragazzi, per questo oggi abbiamo scelto un format diverso - dice -. Perché loro ci possono aiutare a capire cosa non va e come fare per risolvere questo scollamento".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA