Notizie locali
Pubblicità

Economia

Eni: in Kenya produzione olio vegetale per bio-raffinazione

Descalzi, eccellenza operativa

Di Redazione

ROMA, 18 LUG - Eni ha completato la costruzione dello stabilimento per la raccolta e spremitura di semi oleaginosi (agri-hub) a Makueni, in Kenya, e avviato la produzione del primo olio vegetale per le bio-raffinerie. Il primo agri-hub avrà una capacità installata pari a 15mila tonnellate con una produzione prevista nel 2022 di 2.500 tonnellate. "Questo progetto incarna tutti i pilastri dell'approccio di Eni alla sostenibilità. La neutralità carbonica, perché la bio-raffinazione è un elemento importante nel nostro percorso verso le zero emissioni al 2050. L'eccellenza operativa, perché abbiamo concluso i lavori nei tempi previsti, a un anno dall'accordo con il governo kenyota e a sei mesi dall'avvio del cantiere, in totale sicurezza con più di 200mila ore lavorate senza alcun incidente. Lo sviluppo sociale, con benefici in termini occupazionali: abbiamo coinvolto 25mila agricoltori e impiegato fino a 200 persone al giorno nella costruzione del centro. Nel nostro modello di integrazione verticale la coltivazione dei semi è demandata agli agricoltori locali in modo da promuovere l'accesso al mercato garantendo l'accesso alla terra", ha detto Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: