Notizie locali
Pubblicità

Economia

Meloni inaugura sui social gli “Appunti di Giorgia” parlando di Lukoil: «A Priolo salvati 10.000 posti di lavoro»

La presidente del Consiglio affronta nella sua rubrica diversi argomenti della manovra e della politica economica del suo governo

Di Redazione

«Torneremo a difendere le aziende strategiche italiane». Così la premier Giorgia Meloni in un video sui social, inaugurando la rubrica "appunti di Giorgia", a proposito del provvedimento che riguarda la raffineria siciliana Isab-Lukoil: «Garantisce la sopravvivenza e la continuità produttiva di Prioplo, un’azienda che coinvolge 10mila 
lavoratori. Continuerà a produrre grazie al provvedimento del governo e 10mila persone continueranno a lavorare».

Pubblicità

 «Una materia strategica come il petrolio rischiava di finire nel calderone delle sanzioni contro la Russia - ha spiegato la premier -. Noi continueremo a difendere l’Ucraina ma non scaricheremo i costi sui cittadini. A maggior ragione credevamo fosse necessario mettere in sicurezza questa azienda». 

 

 

Giorgia Meloni ha parlato anche di altri provvedimenti inseriti nella manovra finanziaria e in generale della politica economcia del suo governo. Su molte decisioni assunte «la sinistra non è d’accordo: menomale. Se fossero d’accordo, allora ci sarebbe qualcosa che non va» ha detto la Meloni.

«Sono tanti i provvedimenti che abbiamo portati avanti - ha spiegato - . Ci siamo occupati di mafia, garantendo che uno degli strumenti considerati più efficaci nella lotta alla mafia, il carcere ostativo, non scomparisse dal nostro ordinamento. È uno strumento che nasce all’indomani delle stragi di mafia, che era stato voluto da Falcone e Borsellino, e io sono stata fiera del fatto che il primo provvedimento di governo fosse un provvedimento contro la mafia».

«Voglio aiutare persone a uscire dalla povertà con il lavoro: il lavoro porta ovunque, il Reddito di cittadinanza ti tiene dove sei, non c'è scampo» ha detto Giorgia Meloni a proposito del Reddito di cittadinanza.. «Tra percepire il reddito e rubare un’opzione di andare a lavorare forse dovresti prenderla in considerazione - ha aggiunto commentando il video di una donna che si lamentava della stretta al Reddito -. Più percepirai il Reddito più sarai povero e difficile da inserire nel lavoro. Voglio regalare la dignità del lavoro a persone che non meritano di essere mantenute. Non voglio che la gente sia costretta a votarmi, voglio costruire libertà».

«Sull'obbligo di Pos ci si dice che vogliamo impedire di pagare con il bancomat per favorire l'evasione - ha specificato poi la premier -. Il governo sta valutando la possibilità di non obbligare i commercianti ad accettare pagamenti elettronici per piccoli importi. FIno a 60 euro non vorremmo obbligarli. Vedremo come andrà a finire l’interlocuzione con la Commissione europea. Ma l’obbligo per importi così bassi incide tantissimo sui commercianti». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: