Notizie locali
Pubblicità

Economia

Siglata intesa tra Italia e Congo per l'aumento di forniture di gas: ecco cosa prevede

Di Redazione

Firmata l’intesa tra l’Italia e la Repubblica del Congo per aumentare le forniture di gas e uscire dalla dipendenza dalla Russia. I ministri Di Maio e Cingolani, accompagnati dall’Ad di Eni, Claudio Descalzi, hanno avuto un colloquio con il Ministro congolese degli Affari Esteri, della Francofonia e dei congolesi all’estero Jean-Claude Gakosso. I ministri hanno quindi appena sottoscritto una dichiarazione d’intenti insieme al Ministro congolese per gli idrocarburi Bruno Jean Richard Itoua. A seguire la firma di un accordo in ambito energetico da parte di Descalzi e dello stesso Ministro congolese. 

Pubblicità

 «Rafforziamo la cooperazione sul gas ma lavoriamo anche a favore della decarbonizzazione e della transizione energetica». ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, dopo aver sottoscritto l’intesa sul gas con il governo congolese. 

In particolare, l'intesa - secondo quanto reso noto dall'Eni - prevede «l'accelerazione e l’aumento della produzione di gas in Congo, in primis tramite lo sviluppo di un progetto di gas naturale liquefatto (GNL) con avvio previsto nel 2023 e capacità a regime di oltre 3 milioni di tonnellate all’anno (oltre 4,5 miliardi di metri cubi / anno). L’export di Gnl permetterà di valorizzare la produzione di gas eccedente la domanda interna congolese. 

«Voglio ringraziare Luigi per essere qui- ha affermato il Ministro congolese degli Affari Esteri, della Francofonia e dei congolesi all’estero Jean-Claude Gakosso, - la prima volta ci siamo incontrati a Berlino, poi in altre occasioni, penso a Palermo per affrontare il dossier della Libia. Nel mondo si dice che tutto passi sull'energia, le guerre si fanno per l’energia, quindi siamo ancora più felici di stringere un altro accordo con l’Italia. Oggi poi, anche grazie a Eni, si apre una sfida nuova, quella che portiamo avanti insieme per la transizione energetica».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA