Notizie locali

Archivio

Prosegue l'emissione di lava a Stromboli

Di Redazione
Pubblicità

Prosegue l'emissione di lava da una bocca effusiva posta a quota 650 metri sul versante settentrionale dell'area craterica nord che si è aperta nei giorni scorsi sul vulcano Stromboli, nelle Eolie. La lava, dopo aver ricoperto interamente il “pianoro” a quota 600 metri, si è divisa in numerosi bracci, di cui sei hanno raggiunto il mare. L'effusione lavica è però diminuita e un solo flusso sta ancora entrando in mare, mentre alcuni piccoli flussi attivi sono in arretramento sull'alto fianco della Sciara del Fuoco, frantumandosi sul ripido pendio e generando frequenti piccole frane. L'ingresso di lava nel mare ha causato quasi continuamente forti interazioni esplosive fra lava e acqua, che hanno generato getti di vapore, blocchi e cenere alti diverse decine di metri. Si nota inoltre una forte diminuzione dell'attività esplosiva alle bocche sommitali dello Stromboli, mentre persiste un intenso degassamento dalle medesime bocche. Il team composto da personale della Regione siciliana, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Dipartimento della Protezione Civile ha svolto un sopralluogo via mare alla Sciara del Fuoco. Nel corso di questa attività l'Ingv ha effettuato dei rilievi attraverso una telecamera termica. La situazione della Sciara è apparsa stabile e l'alimentazione del flusso in diminuzione rispetto a quella dei giorni scorsi. (ANSA)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: