Notizie locali

Gallery

Blitz antimafia a Catania: ecco foto e nomi degli arrestati

Di Redazione
Pubblicità

I carabinieri di Catania hanno fatto luce sull'omicidio di mafia di Paolo Arena, consigliere comunale ed esponente di spicco della Democrazia Cristiana etnea, ucciso a colpi di fucile il 28 settembre del 1991 a Misterbianco. Coinvolte nell’omicidio alcune delle 26 persone arrestate questa mattina nel corso di un’operazione condotta dai militari del comando provinciale, supportati dai reparti specializzati (Squadrone Eliportato Cacciatori, Compagnia di Intervento Operativo del XII Battaglione "Sicilia" e Nucleo Elicotteri), nelle province di Catania e Reggio Calabria. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip di Catania, su richiesta della Dda, nei confronti di 26 presunti affiliati al sodalizio criminale dei 'Tuppì, operante tra Misterbianco e Motta Sant'Anastasia, confederato alla famiglia mafiosa dei Mazzei, storicamente affiliata a 'Cosa Nostrà: sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, omicidio, estorsione in concorso, furto, ricettazione e riciclaggio in concorso, detenzione e porto illegale di arma clandestina, trasferimento fraudolento di valori e corruzione, con l'aggravante del metodo mafioso.

C'è anche un carabiniere, Gianfranco Carpino, di 51 anni, tra gli arrestati dell’inchiesta della Dda di Catania contro il clan dei "Tuppi". Avrebbe riferito informazioni riservate agli indagate.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità