Notizie locali
Pubblicità

Gallery

Nuova ondata di Covid a Hong Kong, ospedali al collasso: le foto dei malati curati per strada

Duro colpo al sistema sanitario: le autorità hanno chiuso scuole, palestre, cinema e la maggior parte dei luoghi pubblici

Di Redazione
Pubblicità

Una nuova ondata di contagi della variante Omicron del Covid-19 a Hong Kong ha assestato un duro colpo al sistema sanitario della città. I casi quotidiani hanno raggiunto livelli record: le infezioni giornaliere si sono moltiplicate 13 volte nelle ultime due settimane, da circa 100 casi all’inizio di febbraio a oltre 1.300 il 13 febbraio, con le autorità che si affannano per controllare l’epidemia. Sono centinaia i malati di Covid che si presentano nelle strutture sanitarie che ormai non riescono più a far fronte alla situazione, tanto che molti malati vengono lasciati fuori dagli ospedali, anche per strada, perché all'interno non c'è più posto.

Il governo di Hong Kong prevede di rendere disponibili in breve tempo fino a 10.000 camere d’albergo per i pazienti Covid.  La governatrice, Carrie Lam, ha rinnovato l’appello al sostegno da parte dei 7,5 milioni di residenti dell’hub finanziario, molti dei quali sono affaticati da alcune fra le restrizioni più severe del mondo, anche se la maggior parte delle altre grandi città si adattano a convivere con il virus. 

Le infezioni quotidiane sono aumentate di oltre 40 volte dall’inizio di febbraio e le autorità hanno chiuso scuole, palestre, cinema e la maggior parte dei luoghi pubblici. Molti impiegati d’ufficio sono tornati a lavorare da casa. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: