Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Droni russi distruggono hangar a Odessa: «C'erano armi occidentali inviate all'Ucraina»

La Tass dà conto dell'operazione militare: «Colpiti 69 obiettivi»

Di Redazione

Missili Oniks lanciati da droni hanno colpito e distrutto un hangar vicino a Odessa con le armi inviate dai Paesi europei e dagli Usa all’Ucraina. Lo affermano i vertici militari russi, citati dalla Tass, specificando che nell’attacco sono stati distrutti droni da combattimento, munizioni e altre armi. Le forze aeree di Mosca - dicono - hanno colpito 69 obiettivi militari ucraini. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: