home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Corteo No Triv a Licata, contestato il deputato M5S Sodano

Il giovane parlamentare è salito sul palco: «Autorizzazioni date da Monti e dal governo Pd». Ma dalla folla: «Vergogna»

Corteo No Triv a Licata, contestato il deputato M5S Sodano

Il deputato nazionale del M5S Michele Sodano è stato contestato oggi, a Licata al termine del corteo che ha visto la partecipazione di migliaia di persone, contro le trivelle nel mare tra Licata e Gela.

Il giovane parlamentare di Agrigento è salito sul palco in piazza Progresso per spiegare il proprio no alle trivelle, quando un gruppo di cittadini ha iniziato a fischiarlo e a gridare vergogna al suo indirizzo. Soprattutto quando Sodano ha detto: «Tutte queste autorizzazioni sono state date a partire dal 2010 dal governo Monti e dal governo Pd».

Ma in molti gli hanno gridato «Vergognati» e «Buffone» e lui ha replicato: «No, non mi vergogno, perché sono qui senza una bandiera e perché da mesi combatto per bloccare queste trivellazioni, e quelle in tutta Italia e sono molto disteso». «Questa chiaramente non è una piazza facile», ha proseguito Sodano prima di essere contestato nuovamente.

Quando un cittadino gli ha gridato: «Ma ci sei tu al governo!», Sodano ha replicato: «Infatti, da ora in poi metteremo per sempre al bando la parola trivellazione ed esplorazioni in mare».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP