Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Niscemi, tensione tra Polizia e No Muos Sassaiola Black Block contro gli agenti

Ma i manifestanti diffondono video: «Siamo stati aggrediti»
Di Redazione

Tensione a Niscemi nel corso delle manifestazioni contro le istallazioni della Marian Militare Usa. Un gruppo di attivisti del presidio permanente di contrada «Ulmo» avrebbe infatti dato vita ad una sassaiola contro la polizia che teneva sotto sorveglianza la zona. Secondo gli inquirenti i protagonsiti sarebbero stati alcuni “black block”. Per alcuni minuti c'è stata una tensione palpabile perché si temeva che altri No Muos intervenissero dal presidio a dare man forte ai più violenti. Ma la situazione è presto tornata sotto controllo, perché gli assalitori si sono dispersi tra gli alberi della sughereta niscemese. Qualche contuso tra le forze dell'ordine ma nessuno ha accusato ferite gravi. Ma dal coordinamento No Muos arriva un'altra interpretazione: hanno diffuso un video in cui, nel buio, si intravedono gli agenti che tentano di fare sgomberare la base americana da un gruppo di No Muos, rimasti sotto le antenne anche dopo la conclusione della manifestazione di ieri. Gli attivisti dicono di essere stati aggrediti dalla polizia e di essere stati trascinati via di peso. Restano nel frattempo arrampicati sui tralicci della base americana di telecomunicazioni due dei sette dimostranti che la notte tra giovedì e venerdì scorsi, dopo avere forzato la recinzione, per salire sulle antenne del presidio militare. Gli altri cinque hanno preferito scendere dicendosi “liberati” dall'arrivo dei duemila dimostranti che in corteo avevano dato vita alla manifestazione nazionale con cui il movimento “No Muos” chiede “la chiusura della base e la sua trasformazione in un centro di accoglienza, di solidarietà e di pace”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: