Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Rifiuti, ministro Galletti bacchetta la Sicilia: «Troppo uso discariche»

Il 91% dell'immondizia prodotta nell'Isola viene gettato negli impianti senza alcun trattamento. Il ministro auspica interventi per «scongiurare una emergenza sia di tipo ambientale che di tipo sanitario»
Di Redazione

ROMA - In Sicilia «il sistema di gestione dei rifiuti è totalmente incentrato sull'utilizzo della discarica» e per «scongiurare una emergenza sia di tipo ambientale che di tipo sanitario occorre adeguare urgentemente il sistema impiantistico regionale in modo da adeguarlo alle disposizioni comunitarie e nazionali vigenti». Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti in audizione dinanzi la Commissione Ambiente della Camera spiegando che in Sicilia «la raccolta differenziata nel 2013 si è assestata al 13,4% e circa il 91% dei rifiuti urbani prodotti viene smaltito senza alcun trattamento direttamente in discarica».   «La quasi totalità degli impianti presenti in Sicilia per la gestione dei rifiuti (con l'eccezione dell'impianto TMB di Catania) non rispetta la normativa comunitaria e nazionale di settore (insufficienza di impermeabilizzazione del fondo delle discariche; inadeguatezza dei sistemi di captazione del biogas e del percolato, insufficienza dei sistemi di trattamento del percolato) ». Insomma, si tratta di vere e proprie bombe ecologiche. E la Regione da anni non fa praticamente nulla per affrontare l'emergenza rifiuti tra Ato mai liquidati, debiti che crescono, Ssr non entrate mai in funzione, discariche chiuse dalla magistratura e impianti non a norma.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: