Notizie locali
Pubblicità

Caltanissetta

Niscemi, il giro in scooter si trasforma in un'odissea per una ragazza

Di Redazione

Niscemi (Caltanissetta) -  Una ragazza di 17 anni ricoverata in prognosi riservata ed il suo fidanzato, 20 anni, con diverse escoriazioni. È questo il bilancio di un incidente autonomo che si è registrato nel primo pomeriggio di ieri lungo la strada provinciale 11 che collega il centro abitato di Niscemi con la statale 115 Gela-Vittoria.

Pubblicità

Una passeggiata in motorino prima di uscire con i genitori di lui ed una macchia sull’asfalto, verosimilmente olio, che li ha fatti scivolare sull’asfalto per poi finire in ospedale. Lui indossava il casco di protezione, lei, a quanto pare, invece no, tant’è che le ferite che ha riportato al volto sono gravi.

I due giovani che viaggiavano su uno Scarabeo Aprilia, subito dopo l’incidente autonomo sul quale indagini sono state avviati dagli agenti del comissariato di Polizia, sono stati soccorsi e trasportati al pronto soccorso dell’ospedale gelese “Vittorio Emanuele”. Prima di giungere, però, le due ambulanze hanno lanciato il “codice rosso”, o meglio un codice con il quale identificano le pessime condizioni di salute dei pazienti. Così la macchina d’emergenza del presidio ospedaliero si è subito mossa. La ragazza, con una evidente frattura alla mandibola e diverse ferite, oltre che un violento trauma facciale, è stata subito condotta in radiologia dove è stata sottoposta ad accertamenti con i quali sono emersi i traumi gravi, forse perché non indossava il casco di protezione.

Situazione ben diversa per il fidanzato che se l’è cavata con diverse escoriazioni, perché indossava maglietta a mezze maniche e pantaloncini. Ma ad ulteriori accertamenti è stato sottoposto il giovane perché un paio di anni fa è rimasto coinvolto in un altro incidente stradale con conseguenze ben più gravi di quello che si è verificato nella giornata di ieri.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: