Notizie locali
Pubblicità

Catania

Pasticcio parcheggi all'aeroporto di Catania: mezz'ora per uscire dall'area di sosta

Di Redazione

CATANIA - Giornata di caos nei parcheggi per la sosta breve dell'aeroporto di Catania. Annunciato qualche mese, il nuovo Sistema Gestione Parcheggi che - nei piani della Sac - doveva rendere «ancora più semplice l’accesso alle aree di sosta contribuendo a fluidificare la viabilità interna del sedime aeroportuale», ieri ha fatto flop facendo infuriare decine di utenti e di viaggiatori. File di decine di auto si sono formate per tutta la mattinata all'interno dei due parcheggi ad alta automazione che mai come questa mattina avrebbero avuto bisogno di un assistente in carne ed ossa. Il problema è che basta un intoppo (un utente che non ha pagato alle casse automatiche poste fuori dall'aerostazione o un utente al quale non funziona la carta di credito) per fermare tutto il flusso. Non esistono uscite alternative e sono stati tanti i passeggeri che ci hanno segnalato problemi.

Pubblicità

Succede che qualcuno lascia l'auto proprio davanti alla sbarra automatizzata per andare a pagare paralizzando totalmente la fila in uscita, succede che qualcuno non capisce come dotarsi di ticket, succede che qualcuno perde anche il ticket, succede che a qualcuno non funziona il metodo di pagamento con Telepass, succede che qualcuno paga ma arriva in ritardo all'uscita e il ticket non funziona più. E tutte le automazioni così vanno a farsi benedire. Anche l'assistenza non è apparsa prontissima a fronteggiare queste situazioni lasciando spesso al tempo il modo di risolvere i rallentamenti con conseguenti code e proteste dell'utenza. Nei parcheggi non si è visto nemmeno un addetto. Alcuni passeggeri oggi hanno impiegato anche più di mezz'ora per uscire dai parcheggi. Se questo è "fluidificare" le operazioni...

I parcheggi sono comunque tutti dotati di videocamere, quindi la Sac e l'azienda che gestisce i parcheggi possono rivedere le registrazioni per capire quali sono le criticità emerse e denunciate dai viaggiatori in modo da correre al più presto ai ripari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA