Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Troppe aggressioni, a settembre vigilanza armata nei Pronto soccorso del Messinese

Di Redazione

MESSINA - L’Asp di Messina ha disposto che dal 16 settembre prossimo i Pronto soccorso degli ospedali di Taormina, Barcellona Pozzo di Gotto, Patti e Sant'Agata Militello saranno presidiati da guardie armate. La decisione è stata presa dopo gli episodi di violenza nei confronti del personale medico ed infermieristico registrati negli ultimi tempi. La vigilanza armata era stata chiesta con insistenza dalla Uil-Fpl.

Pubblicità

«La notizia non può che essere accolta con entusiasmo - affermano Pippo Calapai, Mario Macrì e Giovanni Caminiti, rispettivamente segretario generale, responsabile area medica e segretario aziendale di Taormina della Uil-Fpl - dal momento che la nostra organizzazione sindacale ha chiesto al direttore generale dell’Asp, a più riprese la presenza di personale armato a tutela del personale. La presenza delle guardie consentirà a medici e infermieri di lavorare in un clima di serenità dal momento che le guardie costituiranno un deterrente per i malintenzionati». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA