Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Canicattì, beni per 2 milioni di euro sequestrati a una famiglia di usurai

Di Alfredo Zermo

CANICATTÌ - Beni per due milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza e Polizia di Stato a Canicattì (Agrigento) ad una famiglia dedita all’usura e alle estorsioni: i fratelli Roberto e Gaetano Marturana e la madre Angela Luvaro, tutti coinvolti e condannati nell’operazione 'Tie break' della fine del 1998. Tra i beni interessati dal provvedimento di sequestro preventivo diversi appartamenti, magazzini, appezzamenti di terreno in Sicilia e a Torino, una cassetta di sicurezza ed un conto corrente bancario.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: