home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Max Gazzè, il “Pizzomunno” dei giorni nostri

Il concerto al Teatro Antico di Taormina di un artista sempre amatissimo in Sicilia

Max Gazzè, il “Pizzomunno” dei giorni nostri

La leggenda narra di un nobile e volenteroso pescatore pugliese, Pizzomunno, innamorato della bellissima Cristalda con cui amoreggiava sulla costa del mare, preso nel suo diario di vita, dal mestiere e dall'amore verso questa donna.Le insidie della vita si presentarono sotto il fascino delle sirene tentatrici, avvenenti e pronte a dichiararsi schiave dell'uomo, affinché relazionasse con loro.

Pizzomunno, dall'alto della sua integralità, resistette a qualsiasi provocazione e tragressione, professando il suo attaccamento nei confronti di Cristalda.

Durante un'escursione sulla spiaggia, il mare presentò il suo conto con l'apparizione delle sirene trascinando negli abissi Cristalda, lasciando Pizzomunno talmente amareggiato dall'accaduto, da trasformarsi in una pietra umana dalla polvere bianca, tuttora presente sulla spiaggia di Vieste, quale simbolo della leggenda.

Max Gazzè, musicista e strumentista di livello, ne ha tratto ispirazione per il suo recente viaggio discografico, testimonianza di un percorso mai banale all'insegna della ricerca e confronto con gli amici Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, punti di riferimento per la sua crescita artistica.

Sabato 25 agosto insieme ad "Alchemaya Symphony" Orchestra, avra' il sostegno e prestigio del Teatro Antico di Taormina.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa