Notizie locali
Pubblicità

Archivio

Dalle pendici dell'Etna a Birmingham, i fiori "zuccherati" di Flavia e Maria salgono sul podio

Di Enza Barbagallo

Due artiste etnee premiate con medaglia d’oro e d’argento al 25° Cake international, concorso di cake design tra i più ambiti al mondo svoltosi a Birmingham nei giorni scorsi. Si tratta di Flavia Stroscio di Zafferana Etnea, che ha ottenuto la medaglia d’oro, e di Maria Strano di Milo, che ha avuto quella d’argento. Entrambe hanno svolto il tema “Floreral display fire works theme”, realizzando delle composizioni di fiori in pasta di zucchero.

Pubblicità

Maria Strano e Flavia Stroscio

 Nella giuria che ha valutato i lavori c’era anche il famoso Alan Dunn, maestro di “sugar flowers”. Flavia Stroscio, artista poliedrica (si diletta nei lavori in ceramica, fiori secchi, composizioni floreali varie oltre che nell’arte dello sugar flowers), ha presentato un’opera montata su mani di legno, realizzate dallo scultore Gianni Sessa, che offrono un bouquet di fiori esplosivi. Ben 12 tipologie : crisantemi, crisantemi ragni, orchidee, anemoni, frangipane, anthurium, ylang-ylang, Xilia, campanule, rothmania, gigli, fior di loto, bacche e fogliame. «E’ stato un lavoro certosino - ha sottolineato l’artista - realizzato in un mese che ha richiesto un’applicazione dalle 8 alle 10 ore al giorno, ma ne è valsa la pena, perché questo bel riconoscimento ha gratificato tutti gli anni di studio, lavoro, fatica e sperimentazione in un settore affascinante». Flavia organizza corsi ed è stata una delle cake designer che ha collaborato alla realizzazione del busto di Sant’Agata in porcellana fredda.

Maria Strano, l’altra “sugar flowers designer” che ha ottenuto la medaglia d’argento, ha accolto con sorpresa questo riconoscimento: «A dire il vero - ha spiegato - non volevo partecipare, volevo solo accompagnare la mia amica Flavia. Non mi sentivo pronta, perché ero stata in pausa maternità. Invece lei ha insistito perché anch’io proponessi un mio lavoro in questa importante e ambita competizione. Così mi sono messa al lavoro e ho realizzato un tronco d’albero scavato da dove fuoriusciva un bouquet di fiori dai colori decisi e sgargianti: lycori, astroelmerie, crocus, scabiosa, crisantemi, magnolie e fogliame vario». Congratulazioni dunque a queste due artiste che hanno tenuto alto all’estero il nome della nostra Sicilia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA