Notizie locali
lettera a Babbo Natale

Kidstrip

Lettera a Babbo Natale, perché è importante scriverla

Credere a Babbo Natale e scrivergli una lettera significa semplicemente dare una possibilità alla fantasia di rimanere viva dentro di noi, vuol dire avere ancora la capacità di immaginare che esista qualcosa di ben più straordinario della realtà. A tutte le età.

Kidstrip Il blog di Bianca Caccamese

Scrivere la lettera a Babbo Natale può sembrare un’attività per bambini piccoli ma io sono convinta che sia molto adatta anche, anzi soprattutto, ai più grandi. Provo a spiegarvi perché e mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi in merito.

Pubblicità

Mio figlio maggiore ha 10 anni, va in prima media, e all’improvviso, dalla sera alla mattina, è cambiato, non è più un bambino: è un ragazzino. E i ragazzini, lo sospettavo con timore ma adesso ne ho la certezza, non credono all’esistenza di Babbo Natale; improvvisamente pensano sia ridicolo crederci. Quindi mio figlio decenne non crede più a Babbo Natale e, cosa ancor più triste, ha svelato al fratello settenne “Sono mamma e papà che mettono i regali sotto l’albero!”

Mio marito ed io abbiamo faticato non poco per arrivare ai suoi 9 anni suonati coltivando in lui e nel fratello il fantasioso racconto di questo omone, con una lunga barba bianca e il vestito rosso, che vive in Finlandia circondato da magici elfi. Una storia fantastica che, come ogni racconto che si rispetti, ha questo simpatico personaggio come protagonista e i suoi amici elfi come aiutanti. Insieme lavorano sodo per un anno intero alla costruzione dei giocattoli e poi, meravigliosamente, Babbo Natale in una sola notte li distribuisce ai bambini di tutto il mondo, viaggiando su una slitta trainata da renne volanti. Ma, come in tutte le favole, anche in questa c’è un antagonista: è la realtà.

-> CONTINUA A LEGGERE 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: