home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Palermo, tenta di rapinare banca, incastrato da un tatuaggio

L'uomo ha cercato di farsi aprire la cassaforte, ma quando il personale ha dato l'allarme ha cercato di fuggire. Preso dalla Polizia

Catania: raffica di arresti per le volantie rinvenimento ingente quantitativo cocaina

Ad incastrarlo è stato il vistoso tatuaggio sul collo. Per Giacomo Giambruno, 37 anni, palermitano, sono così scattate le manette per tentata rapina. Ieri l’uomo era entrato nella filiale di una banca in via Alcide De Gasperi e, fingendosi un cliente, aveva chiesto informazioni su un conto.

Pochi minuti utili a carpire la fiducia del cassiere, prima di scavalcare il bancone, aggredire il malcapitato e minacciarlo per farsi consegnare il denaro. In soccorso del dipendente era arrivato un collega, scambiato dal 37enne per il direttore di banca. "Apri la cassaforte, direttore. Ti conviene!" gli ha urlato afferrandolo per un braccio.
Fasi concitate durante le quali uno dei dipendenti è riuscito a uscire dall’istituto di credito e a chiedere aiuto da un vicino negozio.

Quando gli equipaggi dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico sono giunti sul posto sono riusciti a bloccare Giambruno, che nel frattempo si era dato alla fuga a mani vuote. Il 37enne in un primo momento si è finto sorpreso per il controllo ma incalzato dagli agenti ha ammesso le proprie responsabilità, confessando la tentata rapina. Ad incastrarlo l’identikt fornito dai dipendenti della banca e dai clienti, oltre a un vistoso tatuaggio sul collo e alle immagini dell’impianto di videosorveglianza che ha ripreso tutte le fasi del tentato colpo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa