Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Palermo, "Angelica e Orlando" dono di accoglienza a Xi Jinping

Di Redazione

PALERMO - La bella Angelica e il Conte Orlando, due personaggi dell’opera dei pupi, saranno i doni che riceverà il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping. Gianfranco Miccichè, presidente dell’Ars, ha commissionato alla famiglia Argento la realizzazione di una Angelica di 70 cm da omaggiare al presidente; mentre il sindaco della città metropolitana Leoluca Orlando donerà un Conte Orlando. Angelica è una principessa del Catai, una figura che ricorre in tutti gli spettacoli dell’opera dei pupi in quanto contesa da tutti i cavalieri, i paladini e i saraceni. Il conte Orlando è il primo paladino di Francia, nipote di Carlo Magno, un eroe dell’opera cavalleresca, innamorato della principessa Angelica per la quale impazzì, in quanto Angelica sposò Medoro, uno scudiero saraceno.

Pubblicità


La famiglia Argento fonda le sue origini nel 1893. «Angelica la paragono a Palermo sempre contesa per la sua bellezza - dice Nicolò Argento che assieme al papà Vincenzo e ai fratelli Anna e Dario porta avanti l’attività dei maestri pupari nel teatro di via Pietro Novelli a Palermo - . In famiglia siamo stati molto felici di aver realizzato queste due figure per uno dei personaggi più famosi e potenti del mondo come è il presidente della Cina Xi Jinping, siamo certi per la tradizione che apprezzerà due opere realizzate secondo la tradizione dell’artigianato palermitano». 

E ci sarà anche un breve assaggio di uno spettacolo dell’Opera dei Pupi siciliani a Palazzo dei Normanni, sede del Parlamento siciliano. Il piccolo Antonio Tancredi Cadili, 8 anni, con la passione per il teatro dei pupi, metterà in scena un piece con Angelica e Orlando. Lo spettacolo del ragazzo palermitano, che ha un piccolo teatrino nella sua abitazione nel centro storico della città, durerà in tutto due minuti. Il rigido protocollo previsto dal cerimoniale prevede che la visita di Xi Jinping a Palazzo dei Normanni duri complessivamente 37 minuti. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA