home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Un drone, tanta pellicola e maestrìa
Così la perla degli Iblei si promuove

Documentario su Giarratana offre un condensato di storia, racconti ed emozioni proponendosi anche come veicolo promozionale per un territorio ricco di straordinarie bellezze

Un drone, tanta pellicola e maestrìaCosì la perla degli Iblei si promuove

GIARRATANA - Dalla presenza di antiche querce a quella di un terreno argilloso. Sono state, come accadeva sempre in passato, le condizioni ambientali a creare il toponimo di Giarratana, al netto della leggenda popolare del ritrovamento di una giara piena d’oro all'interno di una tana (da cui il nome del centro montano ibleo). E’, in sintesi, la storia sulle origini della perla degli Iblei, così come Giarratana viene denominata da più parti, raccontata da Adriano Longo di "Giarratana on the way".
Un racconto che costituisce una delle parti del documentario realizzato dalla casa editrice Edizioni G.A. di Giuseppe Angelica presentato venerdì sera all'ex cinema Bellini alla presenza delle autorità civili e religiose cittadine.

Una realizzazione ben fatta, con ampio utilizzo del drone e quindi di immagini dall'alto, diretta dal regista Antonio Centomani di Rai 5, post produzione di Antonella Scalone e interviste realizzate da Alessandra Molinari di Rai Uno. Un video di 45 minuti che si propone come un condensato di storia, racconti, emozioni vissute e che vuole tramutarsi in un veicolo promozionale per le bellezze del territorio.

Ampio spazio è stato dato alle aziende del posto, da quelle che si occupano della lavorazione della cipolla a quelle che, invece, curano la realizzazione del torrone e del pecorino siciliano, tutti prodotti tipici della zona. In evidenza, naturalmente, anche le feste religiose.

A condurre la serata è stato Santi Benincasa, l’introduzione è stata curata dalla giornalista Valentina Frasca per la parte relativa alla casa editrice. L’editore Giuseppe Angelica ha annunciato che altre realizzazioni del genere saranno concretate con riferimento a comuni iblei come Santa Croce e Chiaramonte. Il sindaco Lino Giaquinta ha salutato l’operazione definendola come un’azione di marketing territoriale che punta ad esaltare le qualità e le caratteristiche del territorio. Presente anche il presidente territoriale Cna Ragusa, Giuseppe Santocono, che ha posto in luce la necessità di fare sistema, in tutti i campi ma soprattutto nell'ambito turistico, con i comuni della provincia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa