Notizie locali
Pubblicità

Sport

Crac Windjet, Pulvirenti torna libero Il Riesame ha revocato i domiciliari

Il patron del Catania era agli arresti dal 29 gennaio scorso

Di Giovanni Finocchiaro

Il Tribunale del riesame di Catania ha revocato i domiciliari al patron del Catania Antonino Pulvirenti, arrestato nell’ambito dell’ inchiesta per bancarotta fraudolenta sul buco di bilancio della compagnia aerea Wind Jet. Pulvirenti era ai domiciliari dal 29 gennaio scorso, adesso che è libero non potrà occuparsi ufficialmente anche dei fatti del club di cui è rimasto proprietario, ma gestire le strategie di mercato insieme con l'ad Pietro Lo Monaco tornato in rossazzurro dopo quattro anni di litigi, ora tutti appianati.

Pubblicità

Insomma, a livello federale non è previsto ruolo alcuno per Pulvirenti, inibito per altri quattro anni e al quale sarà anche vietato di recarsi allo stadio, ovviamente, per seguire le partite di calcio del club rossazzurro.

Da patron potrà soltanto osservare ogni movimento dei dirigenti designati dal cda per occuparsi della ricostruzione rossazzurra. Il Catania, in queste ore concentrato a Torre del Grifo per una serie di riunioni per ufficializzare i nuovi dirigenti che affiancheranno Lo Monaco, dovrà scegliere il tecnico e la pista più percorribile porta a Carmine Gautieri, ex Latina. Quasi impossibile ricondurre in Sicilia De Zerbi (Foggia).

 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA