Notizie Locali


SEZIONI
Catania 21°

Attualità

Nuovi corsi di laurea a Ragusa, FdI e Gn: “Definire i singoli dettagli in termini di servizi della città dedicati agli studenti”

Diquattro e Manenti: "Pensare a un serio piano di trasporti per lo spostamento interno e a una seria riflessione sulla residenzialità"

Di Redazione |

“Ieri mattina, siamo stati presenti alla conferenza stampa di presentazione dei nuovi due corsi di laurea che partiranno il prossimo anno, scienze motorie ed agraria, e accogliamo questa notizia, da giovani che hanno dovuto studiare fuori città, con estrema positività. È un’occasione unica per la nostra città e come tale va gestita, avendo cura di ogni minimo particolare. Unict ha fatto la sua parte investendo con coraggio in un territorio che tempo fa non è stato in grado di sorreggere la sfida dell’università”. Lo dicono Simone Diquattro, vicecoordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Ragusa e Andrea Manenti, presidente Gn Ragusa (entrambi nella foto).

“È per questo motivo – continuano i due – che sarà fondamentale definire ogni singolo dettaglio in termini di servizi della città dedicati agli studenti. Pensiamo sicuramente ad un serio piano di trasporti per lo spostamento interno degli studenti e ad una seria riflessione sulla residenzialità, considerato che uno dei nuovi corsi di laurea, scienze motorie, sarà ubicato in piena periferia”.

 “Ci auguriamo, e su questo saremo estremamente vigili – ancora i due esponenti di FdI – che l’amministrazione comunale porti a compimento tutto questo entro l’inizio del nuovo anno accademico. Non possiamo permettere l’avvio dei corsi in assenza di servizi adeguati. L’improvvisazione condannerebbe sul nascere le nuove opportunità. Siamo convinti, lo ribadiamo, che trasporti e residenzialità determineranno il successo o il fallimento di queste iniziative universitarie. Auguriamo il massimo successo a questo nuovo progetto universitario e come forza politica seria e responsabile, continuiamo la nostra azione sul campo in maniera costruttiva e decisa, formalizzando delle proposte basate sui bisogni della nascente comunità universitaria.”COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA