Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Nel Siracusano due terreni sottoposti a vincolo diventano parcheggi per i lidi: sequestro e denunce

Secondo l'autorità giudiziaria, che ha effettuato l'operazione, le due persone coinvolte avevano alterato o, in alcuni casi, distrutto, le bellezze tipiche naturali e paesaggistiche note come “macchia mediterranea”. 

Di Redazione

Destinati a verde agricolo e sottoposti a vincolo paesaggistico, due terreni diventano parcheggi a pagamento: scattano due denunce e il sequestro dei terreni. È accaduto a Pachino e a Portopalo di Capopassero. Avevano pensato di adibire a parcheggio a pagamento due terreni adiacenti a degli stabilimenti balneari molto frequentati, modificandone la destinazione d’uso, senza alcuna autorizzazione della competente Soprintendenza. Per fare ciò, secondo l'autorità giudiziaria che ha effettuato l'operazione, avevano alterato o, in alcuni casi, distrutto, le bellezze tipiche naturali e paesaggistiche note come “macchia mediterranea”. Per tali ragioni, due persone, una donna di 26 anni, affittuaria di uno dei due terreni ed un uomo di 49 anni, proprietario dell’altro, sono stati denunciati. I sequestri preventivi e le due denunce nascono da un’operazione di polizia coordinata dalla locale Procura della Repubblica e condotta dagli agenti del commissariato di Pachino e dagli uomini dell’aliquota della polizia municipale in forza alla sezione di polizia giudiziaria della Procura.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: